woman in green long sleeve shirt_edited.jpg

DOLORE ALL'ANCA

Il dolore all’anca un termine generale che indica una condizione dolorosa avvertita all’interno o intorno all’articolazione dell’anca. Non viene sempre avvertita esclusivamente nell’anca ma può essere sentito nell’inguine o nella coscia. I problemi all’interno dell’articolazione dell’anca tendono a provocare dolore all’interno dell’anca o dell’inguine. Il dolore all’anca all’esterno dell’anca, della parte superiore della coscia o della natica esterna è generalmente causato da problemi con muscoli, legamenti, tendini e altri tessuti molli che circondano l’articolazione dell’anca.

Le cause

  • Tendini infiammati

La causa più comune del dolore acuto all’anca sono tendini infiammati o delle tendiniti. Per la maggior parte dei casi si tratta di un eccessivo esercizio fisico. Sebbene queste forme siano molto dolorose, di solito guariscono in pochi giorni.

  • Artrite

Questa è la causa più comune del dolore all’anca a lungo termine. 

Esistono vari tipi di artrite:

  • L’osteoartrite (OA) può essere il risultato dell’usura legata all’età della cartilagine che circonda le articolazioni.

  • Il trauma a un’articolazione, come una frattura, può causare artrite traumatica come l’artrosi.

  • L’artrite infettiva è dovuta a un’infezione dell’articolazione che causa la distruzione della cartilagine.

  • L’artrite reumatoide (RA) è dovuta al sistema immunitario che lancia un attacco alle articolazioni. Questo tipo di artrite può eventualmente distruggere la cartilagine articolare e le ossa.

L’osteoartrite è molto più comune dell’artrite reumatoide.

  • Borsite trocanterica

Un’altra possibile causa di dolore all’anca è la borsite trocanterica. Questa condizione si verifica quando la borsa, che è una sacca piena di liquido vicino all’articolazione dell’anca, si infiamma. Numerosi fattori possono causare borsite trocanterica, tra cui lesioni dell’anca, abuso delle articolazioni o problemi di postura.

  • Fratture dell’anca

Le fratture dell’anca sono comuni negli anziani e in coloro che hanno l’osteoporosi, che è un indebolimento delle ossa a causa dell’età o di altri fattori. Le fratture dell’anca causano dolore all’anca molto improvviso e grave e richiedono cure mediche immediate. Ci sono complicazioni che possono derivare da un’anca fratturata, come un coagulo di sangue nella gamba. Una frattura dell’anca di solito richiede un intervento chirurgico per essere corretto. Molto probabilmente avrai bisogno di una terapia fisica per recuperare.

Sintomi del dolore all’anca

  • Dolore all’inguine, glutei o interno coscia.

  • Un clic doloroso all’inguine.

  • Aumento del dolore quando si sale di sopra, si passa l’aspirapolvere o si cammina.

  • Una tensione dietro le articolazioni dell’anca durante lo stretching.

  • Dolore in una qualsiasi delle aree sopra durante o dopo la gravidanza.

Gli osteopati valutano e correggono le anomalie dell’andatura e della postura sottostanti per eliminare la pressione dall’anca dolorante. Usano tecniche come il massaggio dei tessuti molli, il rilascio miofasciale, la trazione e la manipolazione dell’anca, l’ago secco e per ridurre il dolore e aumentare la funzione dell’articolazione dell’anca. La gestione della borsite trocanterica può includere il riposo relativo per evitare l’attività aggravante, in particolare camminare su per le colline e le scale o sdraiarsi sul lato interessato. Gli atleti sono istruiti sull’importanza dello stretching ITB e del rafforzamento del rapitore dell’anca.

Il trattamento conservativo

Generalmente, non è richiesto alcun intervento chirurgico perché la maggior parte dei pazienti risponde bene al trattamento conservativo. La prognosi di questa condizione è un tempo di guarigione da 2 settimane a 3 mesi aseconda della gravità della condizione e della risoluzione della causa sottostante. Iniezioni di steroidi possono essere indicate in caso di fallimento del trattamento conservativo, tuttavia i risultati sono contrastanti.

Risultati significativi

L’osteopatia può avere un risultato significativo nel trattamento e nella gestione del dolore all’anca, sebbene ciò dipenda dalla causa del dolore e dal danno già fatto. Un osteopata vedrà il paziente nel suo insieme piuttosto che solo i sintomi per determinare il corso d’azione più appropriato. La chiave del trattamento è spostare delicatamente l’articolazione dell’anca per allungare i tessuti molli e diffondere il liquido sinoviale (il lubrificante naturale delle articolazioni) su tutta la superficie dell’articolazione. 

Cinque consigli per evitare il dolore all’anca

  1. Evitare di rimanere nella stessa posizione per troppo tempo

  2. Controlla la tua postura, soprattutto quando sei seduto a una scrivania

  3. Non stare seduto alla scrivania per più di due ore

  4. A casa, allunga sul tappetino yoga per 10-15 minuti al giorno

  5. Cammina per mezz’ora o più al giorno